Energy Management

"
"

ENERGY MANAGEMENT

La corretta gestione delle energie

La gestione dell’energia (Energy Management) consiste nel gestire in maniera sistematica i consumi energetici all’interno di una struttura aziendale: l’obiettivo finale è ridurre i costi agendo sui sistemi più energivori ed a bassa efficienza, ottenendo così svariati benefici non solo consumando meno, ma soprattutto consumando meglio.

I principali vantaggi del processo di efficientamento energetico, al di là della riduzione dei consumi energetici e conseguente risparmio economico, sono:

  • sensibilizzazione all’uso razionale dell’energia conoscenza e consapevolezza dell’uso dell’energia nei processi produttivi;
  • miglioramento dell’immagine aziendale;
  • prevenzione dei guasti grazie al monitoraggio degli impianti;
  • ottimizzazione di tutte le fasi dei processi produttivi;
  • attenzione alle problematiche delle emissioni in ambiente.

Nella gran parte dei casi ciò si può concretizzare con interventi di carattere gestionale, senza necessariamente dover investire in nuova tecnologia.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI
Lo staff tecnico di IPI s.r.l. Vi affiancherà con competenza e professionalità, forte di un bagaglio tecnico collaudato nel tempo e arricchito dalla presenza di Energy Manager/EGE (Esperto in Gestione dell’Energia) interni.

  • Non avete ancora realizzato nessun intervento di efficientamento energetico: possiamo condurre un Audit energetico, cui seguirà la verifica e l’individuazione delle opportunità di miglioramento mediante Diagnosi Energetica, e quali possano essere le possibili opzioni di accesso a forme di incentivazione.
  • Avete necessità di migliorare i processi produttivi per ridurre i consumi energetici e volete verificare se il progetto ha le caratteristiche tecniche adeguate al perseguimento dell’obiettivo.
  • Avete in programma, avete già realizzato da poco o state realizzando degli interventi di efficienza energetica, perchè soggetti a specifici obblighi normativi (come ad esempio l’obbligo della redazione della Diagnosi Energetica entro il 2019) o su spinta volontaria.

Diagnosi Energetica

La conoscenza dei consumi energetici

Le Diagnosi Energetiche mirano ad ottenere una conoscenza dei consumi energetici che risulta fondamentale per identificare le modalità di intervento disponibili e più efficaci: servono, quindi, ad individuare gli interventi migliorativi, sia impiantistici che di tipo manutentivo (come ad es. l’isolamento termico) idonei alla riduzione dei consumi del sistema analizzato.

La finalità di una diagnosi è quella di classificare gli interventi simulati secondo un ordine di priorità, in modo da ottimizzare il rapporto costi/benefici e scegliere gli interventi economicamente più vantaggiosi, seguendo i dettami della DIRETTIVA 2012/27/UE, recepita in Italia mediante il D.Lgs. 102/2014, che stabilisce il quadro delle misure per la promozione ed il miglioramento dell’efficienza energetica per l’obiettivo nazionale di riduzione entro il 2020 di 20 tep (Tonnellate di Petrolio Equivalente) dei consumi di energia primaria.

QUAL’È L’ITER?

AUDIT E CENSIMENTO
  • modalità di utilizzo della struttura;
  • vettori energetici utilizzati per i diversi usi finali;
  • consumi medi annuali di ciascun vettore energetico;
  • raccolta fattori di aggiustamento;
  • visione delle eventuali schede tecniche relative a caldaie e/o impianti;
  • visione degli eventuali elaborati grafici presenti relativi alla struttura.
ELABORAZIONE DATI
  • realizzazione del modello virtuale;
  • confronto fra i consumi reali e stimati dal modello virtuale.
IPOTESI DI INTERVENTO

In funzione della localizzazione delle dispersioni e dei rendimenti degli impianti verranno presentati i possibili interventi migliorativi di isolamento termico, modifica dei sistemi di generazione dell’energia termica (posa pannelli solari termici, sostituzione caldaia esistente…) ed elettrica, combinazione di soluzioni architettoniche ed impiantistiche.

Per ogni intervento proposto vengono evidenziati:

  • interventi di tipo edilizio/impiantistico (tipo di materiale isolante e dimensionamento, caratteristiche dell’impianto di riscaldamento, ecc…);
  • stima dei costi di realizzazione;
  • analisi delle possibili agevolazioni (come ad es Ecobonus, Conto Termico);
  • stima del tempo di ritorno dell’investimento.
VALUTAZIONI FINALI

La diagnosi energetica si conclude con lo schema comparativo dei diversi interventi possibili ottimizzando il rapporto costi/benefici, anche alla luce delle eventuali agevolazioni economiche previste e dell’investimento economico realizzabile.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI

  • la vostra azienda ha le caratteristiche che obbligano all’effettuazione di una DE: più di 250 dipendenti; con un fatturato annuo superiore a 50 M€ e un totale di bilancio superiore a 43 M€;
  • la vostra azienda è tra quelle considerate “Energivore: utilizza almeno 2,4 GWh di energia elettrica nell’anno di riferimento; ha un rapporto tra costo effettivo dell’energia elettrica e fatturato pari almeno al 2% e un codice ATECO prevalente riferito ad attività manifatturiera;
  • avete svolto una diagnosi energetica nel 2015 e si avvicina per Voi la scadenza del rinnovo entro il 2019;
  • implementate un Sistema di Gestione conforme a EMAS, UNI ISO 50001 o EN ISO 14001, e quindi necessitate di un audit energetico conforme al decreto 102;
  • siete proprietari, gestori o amministratori di edifici residenziali con impianti termici di potenza termica nominale del generatore maggiore di 100 kW.

AUDIT ENERGETICO

Individuare gli interventi

Dopo il recepimento della Direttiva Europea 2012/27/UE in materia di efficienza energetica, avvenuto con il Decreto Legge 102/2014, le Grande imprese italiane e quelle Energivore hanno l’obbligo di effettuare una diagnosi energetica ogni 4 anni (a partire dalla prima scadenza del 5 Dicembre 2015), per tutti i propri siti produttivi.

L’audit energetico è un tassello importante della diagnosi energetica, ha come obiettivo finale quello di avere un quadro chiaro sull’interazione tra azienda ed energia, ed è pertanto il passo necessario per la fase di individuazione degli interventi di efficientamento ed ottimizzazione che possono coinvolgere tecnologie ad alta efficienza energetica, tali da apportare una razionalizzazione energetica, sinonimo di beneficio economico.

Scopo di un audit energetico è quello di avere un profilo energetico dettagliato della struttura da esaminare, e per profilo energetico si intende:

  • individuazione dei vettori energetici utilizzati;
  • usi finali dei rispettivi vettori energetici individuati;
  • valutazione e/o calcolo dei rendimenti delle varie apparecchiature;
  • raccolta informazioni sui parametri operativi degli impianti e dell’azienda in cui sono installati (e.g. numero di dipendenti ore di lavoro ore di funzionamento di una data macchina e/o reparto).

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI
non avete ancora realizzato nessun intervento di efficientamento energetico: l’Audit è il primo passo verso la conoscenza della propria realtà energetica, per poter programmare interventi successivi di efficientamento proficui e settati sulle proprie necessità, con altresì possibili opzioni di accesso a forme di incentivazione (Ecobonus, Conto Termico, Certificati Bianchi).

 

  • Avete in programma o state realizzando una diagnosi energetica;
  • avete in programma di aderire, o siete già accreditati, ai dettami della norma UNI ISO 50001 sui Sistemi di Gestione dell’Energia.

Efficientamento Energetico

Stesso risultato con minori risorse

Efficientare, per definizione, è la capacità di raggiungere uno stesso risultato impiegando minori risorse; pertanto, quando parliamo di efficienza energetica, intendiamo intervenire sul miglioramento di componenti tecnologiche, impiantistiche ed edili, al fine di ottenere la riduzione dei costi di gestione, la possibilità di utilizzare in maniera differente l’energia risparmiata e riuscire a diversificare l’approvvigionamento dell’energia stessa.

COME SI TRADUCE A LIVELLO PRATICO?

Esistono molteplici azioni di efficientamento energetico da poter approntare, di tipo gestionale e/o tecnico, che possono aiutare ad ottenere benefici economici ed ambientali rilevanti, ma le tecnologie efficienti da sole non bastano a sfruttare tutto il potenziale disponibile. Fondamentale risulta il contributo che deve provenire dai fattori non tecnologici, come l’organizzazione/gestione ottimizzata per un uso più razionale dell’energia.
E’ in questo contesto che si inserisce il ruolo consulenziale di IPI s.r.l., elaborando una gamma di servizi dedicati all’efficienza energetica a servizio del pubblico più vasto, partendo dalle grandi, piccole e medie imprese, per la Pubblica Amministrazione, per gli Amministratori di Condominio fino a raggiungere il singolo privato cittadino.

POSSIAMO OFFRIRVI

Consulenza di tipo gestionale

Revisione della contrattualistica con il gestore della rete; modifica delle routines di consumo

Consulenza di tipo tecnico

 

  • Contabilizzazione e monitoraggio dei consumi energetici;
  • Progettazione/ pianificazione/ gestione degli interventi migliorativi per raggiungere gli obiettivi prefissati sul sistema “edificio” (come ad es isolamento e ventilazione delle pareti, illuminazione, installazione/sostituzione di soluzioni impiantistiche ad alta efficienza, ecc);
  • studi di fattibilità degli interventi proposti;
  • direzione lavori durante l’esecuzione;
  • certificazione energetica (APE) finale.

CERTIFICATI ENERGETICI

Risparmio energetico e sostenibilità ambientale

Parlare di certificazione energetica è divenuta prassi ormai usuale ed è divenuto di dominio pubblico che per costruire o ristrutturare edifici, o porzioni di essi, è necessario oggi seguire i principi del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale in accordo con i dettami normativi europei e nazionali.

COME SI TRADUCE A LIVELLO PRATICO?

Concretamente, la certificazione energetica è uno strumento dalla duplice valenza:

  • di controllo “ex post” del rispetto delle prescrizioni volte a migliorare le prestazioni energetiche (art. 8, c. 2, d.lgs. 192/2005) di un edificio a seguito della sua realizzazione;
  • di “informazione” del proprietario, dell’acquirente o del conduttore (art. 6 commi 1, 2, 3, 8 d.lgs. 192/2005) al fine di valorizzare gli immobili che hanno migliori caratteristiche di efficienza e risparmio;
  • e si traduce nella produzione di un documento, denominato A.P.E. (Attestato di Prestazione Energetica), che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio o di parte di esso (ad es. una singola unità immobiliare, o appartamento), sia privato che ad uso pubblico.

A seguito di una valutazione tecnica vengono sintetizzate con una scala da A4 a G le prestazioni energetiche dell’immobile interessato e vengono graficamente riportate nel documento.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI

IPI s.r.l. può redigere per Voi attestati di certificazione energetica mediante:

  • raccolta di materiale documentale tecnico e progettuale;
  • sopralluogo in sito per rilievo geometrico e materico di serramenti, solai, murature, e di ogni altro elemento strutturale, nonché per l’analisi della componente impiantistica installata o da installare (produzione di acqua calda, raffrescamento e riscaldamento degli ambienti, tipo di impianti, eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile, ecc);
  • analisi energetica dell’immobile;
  • elaborazione del documento e rilascio della Targa Energetica, sintesi delle caratteristiche energetiche dell’immobile.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI
State effettuando o siete in procinto di eseguire una delle seguenti azioni:

  • compravendita (ad es, rogito o permuta) o donazione;
  • affitto di edifici o singole unità immobiliari;
  • terminare i lavori di costruzione di un nuovo edificio;
  • ristrutturare un immobile, con lavori che comprendono più del 25% della superficie dell’involucro (pareti e copertura);
  • apertura o rinnovo di contratti per la gestione degli impianti termici o di climatizzazione di edifici pubblici.

 

STUDI DI FATTIBILITÀ

ed implementazione del piano di efficientamento

Per mezzo dei risultati della DIAGNOSI ENERGETICA si può eseguire la progettazione degli interventi sull’edificio, consci di quali sono i reali bisogni del sistema edificio-impianto, secondo le esigenze e le disponibilità della committenza.

Gli studi di fattibilità si inseriscono nella fase finale della DE al fine di valutare proposte di intervento correlate da uno studio tecnico-economico finanziario.

Gli studi di fattibilità sono generalmente composti da tre fasi:

  • Preliminare, ovvero l’indicazione di massima se l’intervento di risparmio energetico sia o meno applicabile al sito in questione, compatibilmente con le esigenze aziendali;
  • di dettaglio, che ha lo scopo di fornire una valutazione dettagliata sulla convenienza a realizzare l’intervento di risparmio energetico evidenziandone i punti di forza e i principali punti critici;
  • assistenza post studio, che consiste nel fornire all’azienda un aiuto nella creazione delle specifiche tecnico economiche per eventuali gare di fornitura o da fornire a progettisti/fornitori.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI

 

  • avete in programma o state realizzando una diagnosi energetica;
  • avete già elaborato un progetto di efficientamento ma dovete verificare che sia realmente tagliato per le Vs esigenze: qualsiasi soluzione, sia che riguardi l’impianto che l’involucro dell’edificio, deve tenere in considerazione di specifiche condizioni al contorno, che possono essere di natura esclusivamente tecnica (legislazione in materia impiantistica, energetica), ma possono riguardare anche altri ambiti coinvolti in un processo di ristrutturazione: l’adempimento alla normativa urbanistica e al codice civile, l’osservanza della legislazione inerente alla prevenzione incendi, ecc..
  • Avete in programma di accreditarVi, o siete già accreditati, secondo i dettami della norma UNI ISO 50001 sui Sistemi di Gestione dell’Energia.

NON LAVORIAMO PER VOI, MA INSIEME A VOI

Collaboriamo con aziende di diversi settori per le attività di verifica e certificazione di impianti, apparecchi e attrezzature.

Siamo in grado di seguire realtà aziendali di tutte le dimensioni, dalla piccola alla grande impresa, affiancandole in tutte le fasi di verifica e certificazione di impianti, apparecchi e attrezzature secondo le normative vigenti.

Affianchiamo le aziende nei settori

Aerospaziale;
Agroalimentare;
Attrezzature Industriali;
Automotive;
Banche/Assicurazioni;
Chimico/Farmaceutico;
Edilizia/Costruzioni;
Elettrico/Elettronico;
Energy;
Impiantistica;
Immobiliare;
Istruzione;
Industria Navale;
Metalmeccanico/Industriale;
Grande Distribuzione;
Pubblica Amministrazione E Governi;
Retail E Grande Distribuzione;
Riparazioni E Assistenza;
Sanità E Servizi Sociali;
Servizi Pubblici;
Studi Professionali;
Telecomunicazioni;
Trasporti E Logistica;
Turismo E Ristorazione;
Spettacolo;
Oil&Gas;;
Piccole Imprese E Artigiani.

Customer Manager

Interesse Speculativo

Monitoraggio dei Consumi Energetici

Non si può migliorare quello che non si misura

Partendo dalla consapevolezza che “non si può migliorare quello che non si misura”, il servizio di monitoraggio dei consumi energetici si propone di fornire in tempo reale, o secondo una frequenza definita, dati misurati sui consumi di ogni vettore energetico impiegato (energia elettrica, gas metano, altro), al fine di agevolare le attività di analisi dei dati stessi.

Scopo del servizio è anche quello di fornire adeguata reportistica a tutti coloro che in azienda sono incaricati di usare i dati dei consumi energetici (Energy Manager, responsabili di stabilimento e/o di reparto, amministrazione, manutenzione, ecc.), consentendo di:

 

  1. rilevare in tempo reale consumi anomali e quindi evitare sprechi;
  2. avere informazioni fondamentali sul controllo di processo e sull’efficienza dei macchinari ed impianti, prevenendo anche malfunzionamenti e rotture;
  3. impostare politiche di manutenzione predittiva e preventiva;
  4. rilevare errori di progettazione sugli impianti.

Il servizio proposto da IPI consiste nelle seguenti fasi:

  • Definizione con il cliente delle grandezze fisiche da misurare e da monitorare (consumi di energia, parametri fisici da tenere sotto controllo, ecc);
    Effettuazione delle misurazioni mediante apposita strumentazione;
  • Definizione del tipo di analisi dei dati e di reportistica richiesti al fine di confrontare i risultati con gli obiettivi prefissati evidenziando gli eventuali scostamenti.

COME POSSIAMO ESSERVI UTILI

Non avete ancora realizzato nessun intervento di efficientamento energetico: il monitoraggio è l’anticamera della Diagnosi Energetica, al fine di programmare interventi successivi di efficientamento, con possibili opzioni di accesso a forme di incentivazione (Ecobonus, Conto Termico, Certificati Bianchi).

Avete in programma o state realizzando degli interventi di efficienza energetica o una Diagnosi Energetica: le attività di misura e di monitoraggio sono alla base di ogni attività di gestione dell’energia, avete in programma di accreditarVi, o siete già accreditati, secondo i dettami della norma UNI ISO 50001 sui Sistemi di Gestione dell’Energia.